Ma a Firenze non succede nulla?

Ma mi chiedo, alla Procura di Firenze, con tutte le megaspeculazioni che ci sono,
tra accordi di palazzo e imprenditori modello, presidenti di quadre e funzionari di partito, non si trova altro? Intanto dalla Reuters ci dicono che Verdini è indagato  e Il Grande B, stasera parlerà di cacciatori, alla terza camera, mentre Bertolaso è a dare l'anima per la nuova emergenza frana nel meridione.  Quell'area di Castello, il Multiplex, cioè la multisala che il comune vuole comprare, non portano a nulla, le indagini? Io credo che i grillini, DiPietrini ecc, avrebbero dovuto fare qualcosa, vero prof. Pancho Villa Pardi? Si va a creare un terremoto tremendo sul Bordellaso e Bertolaso, per indagini derivate e a Firenze, dove la collusione è totale, arriva persino dentro le chiese, nelle portinerie delle case del popolo, e forse anche dentro i palazzi dove si dovrebbe cercare attentamente, non si riesce a far niente? Eppure, io che non sono un Pico della Mirandola, ho notizie tremende, a da tempo: ma probabilmente saranno del tutto campate per aria. Eppure, è bastato, a babbo morte, una puntata di Report e i sigilli sono scattati sull'area di Castello. Strano? No, tutto regolare, quando le cose che dovrebbero accadere non accadono. E ancora più regolare, che il Sindaco di prima, Domenici, ora in Europa, si vada a legare sotto la sede di La Repubblica, unico giornale a parlare degli affarucci Toscani, in ambito nazionale. Strano?  No, tutto regolare, classico, super prevedibile. Sbaglia Davigo, quando dice che se si autorizzasse da noi l'Integrity Test, mando uno della polizia a corrompere un amministratore, per testarne l'integrità, finirebbe con una carneficina. Non conosce le regole della Psicologia Sociale: una volta saputo della possibilità, nessuno lo farebbe più, di lasciarsi corrompere.


Non so se avete notato le immagini del video che mostrano quell'orribile colata di cemento che chiamano Multiplex, una multisala cinematografica, su cui si baseranno poi negozi e altra robetta: i cartelloni ben visibili, se ne vedono almeno 3, rossi con la scritta in bianco, enorme, COOP,  COOP,   COOP.
Mettiamola così: mentre i solerti procuratori di Firenze, sempre all'ascolto dei bravi imprenditori che si prodigano dietro le megaspeculazioni commerciali e sportive, non trovano niente riguardo Firenze, beccano robette che riguardano Bertolaso e Verdini. Va bene così? Io credevo che non avrebbero avuto neanche un secondo di tempo su Firenze, e invece mi sbagliavo. Eppure esposti, segnalazioni, lettere anonime ne dovrebbero essere arrivati a flotte, e tutti sappiamo quanto nelle sedi della Finanza, Carabinieri, Polizia, e Procure, sia prestata attenzione ai cittadini che vogliono farsi parte attiva. Lo sappiamo. Lo sa persino Travaglio, che lo ribadisce ogni volta che riassume certe vicende, dal trono superiore in cui siede, e che lo portano a tirare in ballo omissioni, complicità e connivenze sempre più frequenti. Ma cosa vorrei dire? che queste forze e uffici sono uguali a quelli di un uffucio edilizia o lavori pubblici di un paesino? Arrossisco al solo pensiero di aver elicitato simili retro pensieri. In tanti anni, chi vive a Firenze ha potuto valutare bene che tipo di commistioni, di palude e di interconnessione esistono tra poteri politici locali, imprenditoriali, cooperativistici, sindacali e bancari. Tutto a posto? No, non sembra tutto a posto, proprio per nulla. Non si scopre nulla? No, è impossibile non scoprire nulla, quando si intercetta un telefono o due, di qualche politicattolo e imprenditoretto, che non si sa come, realizza 15 mega centri, 25 mega ospedali, e fino a 15 anni prima era il signor nessuno, inseguito tra l'altro da esposti e denunce, e scampato da processi, alla fine rivelatisi inutili (e dunque chi ha sostenuto la pubblica accusa, non è stato molto capace, dal momento che quando si fanno le cose, si devono avere prove mooolto convincenti, se non granitiche).
Il procuratore di Roma, lamenta di non essere stato messo al corrente dai colleghi fiorentini delle indagini sul filone G8, che inoltre riguardano anche competenze territoriali sue. Sapete che vi dico: per spazzare via fraintendimenti, io se proprio lo volete sapere, se mai ci sarà un processo, lo sposterei proprio a Roma, per dimostrare che non è un porto delle...