Ratzinger in persona sapeva dei pedofili. Amorth alla Cnn.

Gli americani a cominciare dalla CNN, sono tutti in Vaticano, grossi calibri del
 giornalismo, tutti per seguire le reazioni del vaticano ai nuovi scandali pedofili. Un intervista a padre Amorth, il decano degli esorcisti ufficiali è tremendo: il diavolo è stato spesso presente in Vaticano, ma i pedofili non sono altro che preti che hanno sbagliato.
Insomma, prima si lascia fare, poi si corre ai ripari, e magari, dopo aver abusato nel passato, da bravo pedofilo, scrivo sul sito che condanno la pedofilia. Perfetto.
New York Times :- L'Arcidiocesi di Monaco, guidata all'epoca dal futuro Papa
Benedetto XVI, ignorò ripetuti avvertimenti, scritti e orali, lanciati nei primi anni Ottanta da uno psichiatra che aveva in cura un prete accusato di aver abusato sessualmente di alcuni minori. In particolare Werner Huth, questo il nome del medico, chiese espressamente se non fosse il caso di impedire a quel sacerdote, Peter Hullermann, di continuare ad avere contatti con i ragazzi.
Lo scrive il sito web del New York Times, in una corrispondenza da Essen, citando un'intervista pubblicata giovedì allo stesso medico. Nonostante gli avvertimenti dello psichiatra, scrive il giornale, Padre Hullermann, dopo un periodo di terapia, tornò alla sua attività ecclesiastica che prevedeva anche contatti con minori. Il dottor Huth sottolinea nell'intervista di non aver mai avuto comunicazioni dirette con Ratzinger e di non sapere con certezza che il futuro Papa fosse informato dei suoi allarmi. Afferma però di aver avuto molti colloqui con il vescovo del tempo, Heinrich Graf von Soden-Fraunhofen, scomparso nel 2000. Il sacerdote individuato dal medico è stato arrestato nel 1986 per abusi sessuali su minori.