Rocco Girlanda, Umbria e Sistema Toscano.

Mi arrivano mail per segnalarmi, dagli amici umbri, che
anche l'ex esponente del CCD, poi passato a FI, e ora nella Casa del Popolo delle Libertà è sulla lista delle intercettazioni e sono costretto ad aprire un post, più che altro per rimarcare alcuni  aspetti umbri, anche se estranei al deputato in questione, che appena cercato su google mi è descritto come giornalista, politico e imprenditore, e già la cosa mi crea un senso di nausea, (debolezza di stomaco, che volete farci)  wikipedia   Premetto, che da tempo siamo attenti all'intreccio politico imprenditoriale di tutte le regioni rosse ex patto Nato del 1947, lasciate in mano al PCI e per tutte, Emilia romagna, Toscana, Marche, Umbria, vale la recente vulgata: dalla falce e martello, alla calce e martello, alla falce e carrello. A significare che si è passati ai grandi lavori di speculazione edilizia sul territorio, fino alla creazione di centri commerciali sul Sistema Toscano, tipo Prato, Firenze, Montecatini, Siena stile Unicoop, in cui le genti, totalmente succubi e asservite, si riversano a trascorrere gaudenti, il fine settimana. recentemente, prima di essere estromessi, ce ne eravamo occupati su La7, con Alesandro Sortino, prima di essere buttati fuori, poi tirati fuori anche alla Rai3, dal programma di Iacona, asservito, in stile Gabanelli, in un'inchiesta che mi  sembra la prima in 40 anni, in cui si mostrava la tremenda realtà di cemento e consumismo estremo in cui il paesaggio e le genti dell'Umbria si sono trasformate. Quando si stava per entrare in Toscana, nel cuore del Sistema Toscano, tutto è finito, come sempre. Restano Iacona in staffetta con la Gabanelli, da sempre gente innocua, che non è mai andata al cuore del problema sui temi trattati, anche perché altrimenti, sarebbero già stati buttati fuori. Certo in Toscana le reti asservite di radio e TV locali non mancano, tutte impegnate a ignorare e a trasmettere
programmi di copertura, per non parlare della Toscanopoli imperante.
Qui potete vederne una sintesi in due spezzoni.

BUFERA APPALTI, INTERCETTATO ANCHE ROCCO GIRLANDA PARLAMENTARE UMBRO PDL  Martedì 16 Febbraio 2010
Umbria - Intreccio politica-impresa. Dall'inchiesta fiorentina sugli appalti per i grandi eventi spunta anche il nome del parlamentare eugubino, Rocco Girlanda, eletto alle scorse politiche nelle file del Popolo delle Libertà. A tirarlo in ballo una intercettazione indiretta in cui si fa il suo nome e una diretta, una sua telefonata.Tra gli indagati dalla procura di Firenza figura anche Leonardo Benvenuti. E' lui che gli inquirenti tengono sotto controllo per verificare l'intreccio fra politica e affari. Secondo quanto sostengono i magistrati, Benvenuti è un collaboratore di Denis Verdini, uno dei coordinatori del Popolo delle Libertà ( gli altri due sono Sandro Bondi e Ignazio La Russa ). Ma, in una telefonata intercettata, al suo interlocutore, Benvenuti dice di essere " molto legato a Rocco Girlanda, che è un amico fraterno e che è un deputato di Forza Italia in Umbria " : nel corso della stessa telefonata Benvenuti sostiene di lavorare per un cementificio. La Procura individua quel cementificio nella Barbetti SPA ( e in una delle società della Barbetti, Girlanda è stato membro del consiglio di amministrazione ).  Free Image Hosting at www.ImageShack.us
In un'altra intercettazione Benvenuti si dà molto da fare con uno degli alti funzionari della Protezione Civile, Fabio De Santis ( che si trova in carcere ) affinchè lo metta in contatto con l'imprenditore Lungarini al fine di fare pressione su quest'ultimo per una fornitura di calcestruzzo da effettuare presso la Barbetti. I magistrati segnalano come Lungarini faccia parte della consortile Sant'Egidio, il cui amministratore unico è la moglie del costruttore Diego Anemone ( che si trova in carcere ) e il cui scopo è quello della progettazione e dell'esecuzione del completamento dell'aereoporto di Perugia.
La Procura di Firenze intercetta anche una telefonata dello stesso Rocco Girlanda. Il parlamentare del PDL si preoccupa, anche in questo caso come in quello di Benvenuti, di una fornitura. Girlanda telefona all'imprenditore Riccardo Fusi e gli parla della fornitura di calcestruzzo ( dalla Barbetti? ) per i lavori che l'impresa di Riccardo Fusi sta per assumere nelle Marche per conto del Quadrilatero ( il progetto infrastrutturale viario di adeguamento della pedemontana Fabriano-Muccia e l'adeguamento della Foligno-Civitanova Marche e della Perugia-Ancona ). Rocco Girlanda, 44 anni, è nato a Gubbio, è sposato e ha 5 figli . E' parlamentare dalla legislatura in corso. E' anche Presidente della fondazione Italia-Usa. Dopo la condanna di Amanda Knox, per l'omicidio di Meredith Kercher, proprio nella veste di Presidente della fondazione Italia-Usa, si recò a far visita in carcere alla studentessa di Seattle. L'episodio suscitò più di una polemica.  da www.terninrete.it