Chi c'è dietro Marrazzo e Berlusconi?

Amiche del Blog, da tempo mi giungono mail che pretendono svelare misteri che
appaiono inesplicabili; vi spiego.
Il punto: come si fa a credere che un uomo potente come Berlusconi sia fotografato e si conoscano retroscena di vicende tanto intime e private, nonostante il dispiego di mezzi e uomini al servizio della sua protezione fisica e della sua privacy? Si dirà che è il tipo di immagine che Berlusconi vuole dare, quella di un
 uomo di successo, vincente in tutto, anche con donne giovani e invitanti. Ma non è tutto: se andate su Youtube, trovate tutte le intercettazioni del Berlusconi a Saccà, per chiedere di far lavorare alcune diciamo attrici e vallette in Rai (e già qui c'è un motivo, altrimenti potrebbe agire su Mediaset, giocando in casa no?), e questo è già un punto di riflessione. Cui si può rispondere che si tratta di intercettazioni disposte dai magistrati, anche a tutela del berlusconi. No, non mi convince.
Da quello che emerge dalle mail del forum, sembra che all'opera ci siano forze diciamo ESTERNE, insomma dei " servizi " che non rispondono al ministero dell'interno, vale a dire al Governo. Un esempio: andate in Francia e cercate di fare delle foto a Sarkozy durante un week end in una casa al mare; provateci. Mi direte che ci mandate i paparazzi, che si appostano e alla fine, magari da due kilomentri, fanno la  foto.  Siete ingenui. Perché l'abitazione viene scelta in modo da non consentire alcuna paparazzata. Chiaro? E se le foto uno le vuole fare in dimore ufficiali, sempre standosene all'esterno, si troverebbe con qualche lieve incidente, con l'attrezzatura rotta e forse anche con qualche livido e denuncia.
Conclusione: pur con gli eccessi e limiti del personaggio, la super star Berlusconi non controlla tutto, anzi proprio non ci riesce, quindi, fate voi...

Caso Marrazzo. Ma via, chi può credere che uno esce durante una pausa pranzo, dagli uffici della Presidenza della regione per andarsene, con tanto di autista e scorta, quella ufficiale, perché poi c'è quella che nessuno vede, e non deve vedere, in un luogo infimo, per prendere droga e sesso dai trans. E' semplicemente r i d i c o l o, demenziale anche solo pensare che questa sia la realtà. Allora, come Berlusconi non è in grado di controllare alcuni aspetti della sua sicurezza e della sua privacy, il caso Marrazzo va rapportato a qualche altra motivazione sottostante, che a mio avviso va ricercato all'interno del mondo affaristico e della sanità, anche se non so dirvi come e in che modo entra di persona il Marrazzo, (ma chi indaga, forse un'idea dovrebbe essersela fatta, anche perché di Carabinieri che si mettono a fare ricattucci da quattro soldi come è stato raccontato sul video di Marrazzo, pare possibile ma poco verosimile).
Un effetto però la vicenda marrazzo l'ha avuta: non far parlare del fallimento della sanità del Lazio, coperta dallo stato con 2 miliardi, più altri 5 rateizzati a 30 anni.

Benedetta Broccoli      perdentipuntocom