Lucia Buonamico, Vendola, Sanità Puglia.

La prossima tappa della vicenda pugliese della sanità, iniziata con oscure vicende
 e personaggi da brivido, (chiamati imprenditori), durante la giunta Fitto, proseguita con il nuovo Assessore regionale di Vendola , ora Senatore Tedesco, resta al centro, con una figura peraltro l'unica non rimossa da Vendola: Lucia Buonamico e il suo potere ispettivo in merito agli accreditamenti delle RSA. Vedremo se quello che bolle in pentola, sarà poi servito. Quello che rileviamo,
contrariamente a Libero e L'Unità, ciascuno impegnato a scaricare i propri dalle responsabilità, sfiorando il ridicolo, come sempre, è il perno dell'inchiesta, il vero fulcro, secondo noi: Lucia Buonamico, forte, irremovibile, mai toccata nonostante le accuse e le secchiate di fango che le sono scivolate addosso. Vedremo se qualcosa resta, alla fine della giostra, o se si è trattato delle solite secchiate, che andrebbero rivolte a chi ha mal operato durante il corso delle indagini. Un dato è certo: da Fitto a Vendola, la sanità Pugliese è rimasta al centro di un gran giro di interessi: adesso, con la nuova riconfermata giunta Vendola, vedremo cosa succederà, ma a giudicare da certi personaggi che girano nel sottobosco e anche a vedere certi ex sindaci, ex magistrati eccetera, attivi sul territorio pugliese, non mi sembra che si possa proporre una svolta. Aspettiamo.