Aspettando Moody's su Portogallo.

Aspettiamo il nuovo rating sui titoli del debito del Portogallo, che era già atteso
 da Moody's. E' chiaro che ci sarà una retrocessione, e la seconda Piigs subirà la sorte della Grecia, anche se meno riottosa. A questo punto ci chiediamo: cosa faranno la BCE, diranno di tira fuori altri prestiti per qualche decina di miliardi di euro? E quando tra un mese arriverà il ribasso della Spagna?
E' chiaro che a breve ci sarà una prima fascia dei paesi euro molto ristretta, e una seconda fascia, dove forse, finirà anche l'Italia, anche se al momento non si sa.

RENDIMENTI DIFFERENZIALE  TITOLO STATO 10 ANNI CON IL BUND TEDESCO. Fatevi un'idea di quanto è reputato solido il debito da chi lo compra, in base a quanto vuole farsi pagare di interessi. La seconda colonnina è la differenza con i bund tedeschi, che quindi sono a zero differenziale.

GRECIA               10,65%     779
PORTOGALLO     6,16%     330
IRLANDA              5,57%     271
SPAGNA                4,24%     138
ITALIA                   4,03%      117
BELGIO                 3,41%       55
AUSTRIA               3,27%        41
FRANCIA               3,15%       29
FINLANDIA           3,10%       24
OLANDA                3,08%       22
GERMANIA           2,86%        0

E' chiaro che la Grecia non potrà mai riuscire a ripagare il prestito a un tasso del
 10%, e quindi il default è ormai assicurato, anche se solo rinviato di qualche anno, forse, visto che la gente in Grecia è vicina all'orlo della rivolta. Le prime vittime ci sono state e non sono vittime della polizia, ma probabilmente, come tutti sappiamo, si aspetta qualche morto in mezzo alla strada, e a quel punto, ci risiamo con i colonnelli. Ma quei sindacalisti, impiegati, operai, quando facevano debiti e truccavano i conti dello stato, dove erano? E quelli della UE, possibile che non sapessero nulla, come hanno dichiarato? Al solito, dovevo controllare io.
Capiamo bene chi paga gli interessi del debito italico: se a me, con i Bot danno lo 0,7% e alla Francia, una delle principali acquirenti di debito italico invece danno il 4%, è chiaro che a me hanno fregato almeno la metà. In altri termini, avrei dovuto prendere almeno il 2%, pari al valore dell'inflazione. Capite cosa sta succedendo? Ci stiamo bruciando i soldi per pagare gli interessi ai partner forti della UE. Bella roba! E' chiaro che oltre a ritrovarci con i soldi svalutati, mangiucchiati dall'inflazione, il debito non diminuisce; paghiamo solo per risarcire il maggior interesse ai Francesi e Tedeschi.
Diciamoci la verità: se Grecia, Irlanda e Portogallo si dovessero mettere fuori dall'euro, potrebbero ottenere vantaggi consistenti, non dovendo più soggiacere alle regole del commercio mondiale, imposte con il Wto e alle regole del famigerato Trattato di Lisbona, la truffa nominologica del governo assoluto. 
In conclusione: State attenti ai vostri soldi, perché i conti pubblici non tornano e mangiarveli con l'inflazione non è sufficiente; potrebbero decidere di mettere mano direttamente nelle vostre tasche.
beppegrillo.it/2010/03/la_torta_dellex.html