Michele Santoro se ne va? Per Servire il Popolo.

A sky, conoscendone il passato di Servire il popolo, credo che non lo
 prenderebbero mai Santoro, al massimo potrebbero assumere Lanfranco Pace (la moglie, Giovanna Botteri, è già sistemata a Rai3), perché tutti sappiamo bene che tipo di doppio e triplo lavoro svolgeva, anche per certi servizi. A proposito, oltre a vederlo in docu fiction di sua "sperimentazione", ci facciano sapere quanti milioni di liquidazione gli hanno dato, solo per servire il popolo,(eccolo: 2,5 milioni più 7 milioni di euro, per 7 puntate di Mister M.  14 miliardi. Beh, una manovrina in positivo, tutto sommato. Sono contento per i caproni che lo sostengono, straccioni che guadagnano in 1000, quello che porta a casa lui in un anno; avanti Savoia, lancia in resta contro il Berla, ormai derelitto. Anzi, io gli pagherei anche le 1.000 euro al mese di retta per la privata della figlia, una
 collettina solidaristica. Oh, con i miei 2.700 euro puliti al mese, più extra da 400-500, io ci metto circa 35 anni per prendermi la sua liquidazioncina, depurata da tasse, con laurea, specializzazione, tirocini, master, tirate in corsia e non sono una mosca bianca, siamo in tanti così).
Gad Lerner potrebbero assumerlo ma solo perché garantito dalla lobby ebraica. Io credo che dopo aver fatto miliardi in Rai, Santoro ha capito che siamo alla vigilia di un CROLLO gigantesco, lo sappiamo in tanti, e cerca di portare a casa il c..o intero. Chissà se farà altrettanto anche il mite, pluralista, progressista, tollerante, e mai opportunista, ex compagno in LC, Gad Lerner, anche lui dotato come tutti noi ex di LC di notevole fiuto. Mettiamola così: Beppe Grillo, da anni  dice che siamo vicini al casino, adesso lo dico anch'io ma solo da un anno, assieme a quelli di Ron Paul al forum. Se lo dicono al forum e si tratta di gente che probabilmente occupa sedie vicine alle segreterie dei governi e in qualche ufficio direttivo di banche, vuol dire che ci siamo. Adesso, dopo aver confermato che entro un termine di pochi mesi cominceremo a vedere gli elicotteri che volano, non gli ufo, e adesso stiamo vedendo che Berlusconi sta virando verso lidi impensabili, quali la svolta anti evasione fiscale, il Giornale si scaglia contro Scajola, Tremonti non toccherà gli stipendi pubblici ma chiuderà i rubinetti dei servizi essenziali e venderà o concederà diritti a privati per  far cassa, tutto questo cosa vuol dire? Che al Giornale stanno preparando il terreno per  la loro ricca e  grassa borghesia di evasori e intrallazzoni, come di scansafatiche e culattoni raccomandati a La Repubblica, per il casino che a breve comporterà la riduzione di servizi essenziali, la possibilità di perseguire gli evasori di peso medio, il crollo del governo, la fine dell'Italia così come l'abbiamo conosciuta, geo-politicamente, intendo. E che non si tratta solo di tanta gente che è stata sopra le sue possibilità (a parte quelli che sono stati nel loro steccato e che dopo saranno motivati a prendere le clave), ma si tratta del sistema globale occidentale di produzione industriale che si è sgonfiato, a partire proprio dall'America. La finanza come sempre non c'entra niente, serve solo a mettere sotto al tappeto i casini dell'industria marcia. Oggi presso la Bce si crea un fondo destinato a comprare debito dagli stati e poi a smerciarlo alle banche, che alla fine ridottolo a merda secca, lo rifilerà ai pensionati e in genere ai clienti. La colpa è delle banche? Gli vendi merda e loro cosa fanno, se la tengono sotto la scrivania per qualche anno? Questo è quello che ci dicono da Londra, dalla city al dailypaul: gente che non scherza quanto a roba di borsa e finanza internazionale.
A proposito: se fossi in Gad Lerner e Giampiero Mughini, ma anche l'amico Deaglio, io mi ritirerei a vita privata; sono troppe le persone come me che conoscono le loro storie personali di un certo momento della vita, e alcuni, da quello che sento, non si sono mica tanto rassegnati a farsi prendere in giro. Se avessero modo di sentire le conversazioni sui treni, nei bar e nelle sedi universitarie, tra gente che come loro è stata nell'impresa di LC e PO, capirebbero che la realtà che loro vendono è  ben diversa.
Il segnale della svolta si avrà quando anziché vedere un corteo di precari della scuola e uno di disperati degli enti e cooperative di servizi, vedremo un bel corteo unitario, come ai tempi degli anni '70 e primi '80. Ma a quel punto tutto
 ormai sarà già iniziato, anzi è già iniziato. I consiglieri dei vari D'Alema, Veltroni, Berlusconi, Fini sanno benissimmo quello che succede e quali conseguenze si produrranno sui loro serviti e non solo. Chi potrebbe oggi prendere il microfono e venirci a dire: amici, siamo nei guai e grossi, a breve, quando la popò della Bce sarà smerciata tutta alle banche, ve la porterete a casa, e questo noi non vogliamo farlo, perché noi governanti non possiamo ingannare la gente che ci ha messo qui. Non lo possiamo proprio fare, quando molti dei ricchetti si portano i soldini in Luxembourg e Swiss. Tra un anno, in Grecia ci
 sarà una guerriglia tra classi di popolazione, perché vallo a dire a uno che lavora in un tombino, che il suo stipendio di 1300 euro è decurtato al pari di un impiegatuccio del comune, che si porta a casa 1600 euro e tutto il resto. Fino a che la corda era corta, poteva ancora andar bene, ma quando a tanti cominceranno a mancare servizi essenziali, la corda non sarà più corta per costoro.
ROMA (Reuters) - Il giornalista della Rai Michele Santoro, conduttore del programma "Anno zero" inviso al premier Silvio Berlusconi, non sarà più dipendente della Rai, ma continuerà a collaborare con l'azienda di stato per realizzare nei prossimi due anni nuovi progetti editoriali. Lo dice stasera la Rai in un comunicato.bv"Nella seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione ha approvato (7 voti a favore e 2 astenuti) su proposta del Direttore Generale Mauro Masi un accordo quadro con il giornalista Michele Santoro per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dipendente", si legge nella nota.
"L'accordo consensuale, che deve essere implementato attraverso contratti applicativi che saranno messi a punto nei prossimi giorni, prevede la realizzazione di nuovi progetti editoriali che verranno realizzati da Michele Santoro nei prossimi due anni".v"Rai continuerà quindi ad avvalersi della collaborazione di Michele Santoro che, in questo modo, avrà la possibilità di sperimentare nuovi generi televisivi attraverso un ulteriore sviluppo del proprio percorso professionale", dice la nota.

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/05/18/%c2%abbeyond-the-limit%c2%bb/comment-page-1/#comment-445827        http://blog.panorama.it/italia/2010/05/18/altro-che-governo-tecnico-lalternativa-a-berlusconi-e-il-voto/comment-page-1/#comment-24319
http://blog.ilgiornale.it/porro/2010/05/10/grecia-e-carli/#comment-4527   /2010/05/il_picco_dellac
http://www.thefrontpage.it/2010/05/19/la-manovrina-santoro/comment-page-1/#comment-7504
http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/santoro-annozero-soldi-chiusura-rai-383386/comment-page-1/#comment-39514