Consumi in calo e l'appartamento di Bertolaso

Comincio dal secondo mini tema.
Bertolaso grida a tutta voce, "non è vero, non fu Anemone a pagare l'affitto dell'appartamento in via Giulia", una delle strade più raffinate e costose di Roma. Ma il proprietario del pregiato appartamento, tale Raffaele Curi, lo smentisce e conferma la versione dell'architetto. "Non conosco assolutamente Bertolaso - avrebbe messo a verbale il proprietario dell'appartamento davanti ai pm di Perugia Sergio Sottani, Alessia Tavernesi - a pagare era Zampolini".
Due contro uno, e finalmente scopriremo almeno su questo punto la verità, dal momento che una persona seria (non uno come me), se dispone di un simile appartamentino, almeno il nome del pagatore dell'affitto lo farà ai magistrati. Si perché il Bertolaso ha poi prooseguito affermando che il nome di chi gli ha messo a disposizione l'appartamento non lo fa per motivi di privacy, ma almeno ai pm lo farà dico io. Quindi, basta attendere che il Bertolaso venga almeno una volta ascoltato dai pm e lì, dirà come stanno le cose. Naturalmente tra i due gruppi;  Anemone, Curi e Zampolini, a questo punto e il Bertolaso e il suo amico segreto, qualcuno la spunterà.

Consumi ritornati ai livelli pre nuovo millennio, lo dice il report della Bankitalia, quindi gente seria, non come noi che non capiamo l'allarmismo di una tale notizia. La crescita e il consumo scellerato di questi 50 anni sono una mostruosità, hanno imboccato e percorso una via sempre più stretta e senza uscita e solo chi non lo vuole capire e/o ammettere, può preoccuparsi di tali note. Per conto mio, ho iniziato ad iscrivermi ad un GAS, Gruppo di Acquisto Solidale e poi vedrò e magari vi dico, inoltre ho messo su un orticello con pomodori, insalata e alberini da frutta (perine e susine), e se avrò il coraggio, metterò anche qualche animaletto da cortile, ora devo sempre decidere. Vedete, una scelta è già tracciata: non si devono fare incentivi per i consumi di auto o di motorini, motore di uno sviluppo totalmente sbagliato, almeno non per me e per quelli (pochi), che la  pensano come me. Naturalmente, fino a che saremo il 2% della gente, hai voglia di dire, ma quando si dovesse toccare un 10%, allora? Che ne dite? Invece sapete di cosa abbiamo bisogno in Italia? di un bravo imprenditore che ci governa come fa con le sue aziende, partito-azienda, stato-azienda. Così dobbiamo comprare più macchine e altri gingilli, senza sentirci dei dipendenti però, neh?
A proposito, i consumi delle famiglie sono calati, di tutti, anche di Gabanelli, Serena Dandini, Santoro e Gad Lerner naturalmente, che con i loro 500 mila euri a testa, devono far fronte alle famiglie e i maschietti anche alle mogli da cui si sono separati; una vitaccia! Meglio gente come me, con i suoi 2200 euri puliti al mese, senza seconde o terze mogli. 
Da
Nella foto, Santoro con D'Alema e il potentissimo Governatore Afragolese Bassolino, che con la moglie Carloni, sono tra le coppie più ricche d'Italia. Sia Santoro che Bassolino sono sotto interrogazioni e indagini per acquisti di tenute; il casolare toscano poi dei coniugi parlamentari Bassolino-Carloni sta riempiendo il Web (Cercate Bassolino casolare Toscana, poi mi dite).  Qui e Qui.
Il nostro auspicio è che, come è avvenuto sugli ammortizzatori" sociali e "come è avvenuto sul federalismo fiscale", anche "in materia di casa ci possa essere un accordo tra le Regioni e il governo", con "una particolare attenzione per le grandi città meridionali dove il tema della casa e più sentito". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, parlando con i giornalisti a margine della Conferenza straordinaria delle Regioni del Sud, che si è tenuta oggi a Bari.