Ganzer, Obinu, Ros e servizi segreti, traffico di droga.

Ho piena fiducia nel Generale Giampaolo Ganzer, attuale comandante dei Ros,
 dice Maroni.
Ho piena fiducia nell'ex Colonnello dei Ros e attuale membro dell' Aise, (Agenzia Informazioni Sicurezza Esterna), Mauro Obinu, dirà il ministro dell'interno.

Io francamente, dopo la sentenza a 14 anni per Ganzer e a soli 7 anni e 10 mesi per Obinu, di fiducia ne nutro un poco meno di Maroni e dei colleghi dell'Arma dei carabinieri. Non che sia così ingenuo da non pensare che poi, alla fine della giostra, si vedranno magari dei colpi di scena, cui ormai abbiamo assistito in centinaia di casi, ma almeno per oggi, lasciatemi dire che i Ros, sono in mano a un alto ufficiale condannato in primo grado a 14 anni! Certo, già un primo dato emerge: la Procura aveva chiesto per Ganzer 27 anni, invece ne ha ottenuti solo un misero bottino pari alla metà, perché il giudice non ha accolto alcune istanze, come l'aver costituito dentro ai Ros (Raggruppamento Operativo Speciale), una organizzazione a delinquere tra alcuni uffic. e sottouffic, assieme a malavitosi.

Insomma, si trattava si di farabbutti, ma non associati dentro al Ros, par di capire.
Intanto, Ganzer, dopo ben 160 udienze del processo alla Procura di Milano, tutte ben tenute nascoste, e ben lontano dai fari e luci delle telecamere, continua tranquillamente da due anni ad oggi, proclamandosi innocennte, a comandare il Ros, nella migliore tradizione del garantismo cui ci iscriviamo. Certo, ci iscriviamo al garantismo, ma quando oggi sentiamo nominare i Ros, un poco di
 batticuore ci prende, scusateci, ma non siamo d'acciaio come Ganzer e i suoi uomini. Ah, al proposito, il Generale Ganzer, anche oggi, quando il verdetto è stato pronunciato, era assente, perché impegnato dal suo incarico. Tutti noi lo scusiamo e comprendiamo ampiamente. Daltronde, so per  certo, che gli avvocati sono sicuramente certi dell'estraneità dei loro assistiti, ci scommetto.Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Il generale Giampaolo Ganzer, attuale comandante del Ros, è stato condannato a 14 anni di carcere nell'ambito di un processo a Milano su presunte irregolarità in operazioni antidroga. I blitz contro i narcotrafficanti furono condotti negli anni '90 da un piccolo gruppo all'interno del reparto speciale dei carabinieri. Ganzer, che dovrà anche pagare una multa di 65mila euro, è stato interdetto in perpetuo dai pubblici uffici.

Ganzer era accusato, assieme ad altre 17 persone, di aver costituito un'associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, al peculato, al falso e ad altri reati. Anche l'ex colonnello del Ros e attuale membro dell'Aise, Mauro Obinu, è stato condannato a 7 anni e 10 mesi di carcere e anche lui interdetto e multato per 35mila euro. Di tutti gli imputati solo in quattro sono stati assolti. La procura di Milano aveva chiesto per il comandate del Ros, una condanna a 27 anni di reclusione.