Qualche news, buona, da Marrazzo e Debito

Allora: come già scritto in altro post, Marrazzo Piero, è certo che rientrerà da
 mamma Rai, ovviamente Rai3, dove il Sen. Russo Spena, nella Commissione, e grande amico suo e prima ancora di suo padre, farà da guida per il rientro del grande Piero Marrazzo. Naturalmente sarà il perno di inchieste e programmi, ma almeno per adesso, si negherà alla nostra visione. Insomma, la Rai non può perdere il Marrazzo, né Santoro, e gli italiani li reclamano.Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Seconda news: il debito Pubblico vola al record di 1.827,104 MILIARDI DI EURO, con un incremento di soli 73 mila milioni di euro, cioè 73 miliardi, da maggio 2009 a maggio 2010. Bel colpo, appena il 4,2% in un anno, una inezia. Ma pensate che, con i bot che rendono cifre negative (se li acquisti ti rendono lo zero assoluto), quante cose si potrebbero fare con 70 miliardi di euro? Quante case, ospedali, stipendi, servizi, lavori pubblici. Va bene, gli italiani lo vogliono.
Si avvicina quindi la soglia del 120% del debito sul Pil, mentre la Francia, sfonda, così titolano i giornali, il 74%.
Quindi, ci stiamo avvicinando, a grandi passi, al momento della verità. I vostri Bot sono coperti dallo stato, che li emette e non vi dà niente, anzi, dovendo darvi un interesse negativo, vi copre a zero. Insomma, siccome occorre pagare gli interessi a Francia e Germania, oltre alla Cina, che sottoscrivono i nostri Bot, a noi, non ci danno un ca..o. Hanno varato una manovrina da 25 miliardi, ma a breve ne dovranno fare un'altra da almeno 7 miliardi, per reggere in piedi certi servizi, già allo sfascio. Sarà tutto inutile, perché i conti così come vanno adesso non si reggono e questo lo capiscono bene tutti gli italici. Se agli italiani va bene così, poi nessun pianga! Meno che mai i Veltroniani, Berlusconiani, Finiani e Bossiani, e ci metto per primi, i Bertinottiani e Casinisti.



alberto marini scrive:



19 luglio 2010 alle 23:32


caro Giglioli, lo pubblico qui sotto, tanto le tematiche che tratto in questo post non si trovano di norma nel tuo blog ma in altri di cui non mi interesso sulla rivista. Intanto spiego perché per un ex LC non partecipante all’abbuffata, queste due sono good news: perché finalmente quelli come noi, e tanti che conosco ex di PO, che sostengono l’esigenza di un momento della verità, sentono che ormai è alle porte, e finalmente, potremo fare qualche conto con i Lerner, Dandini, Scarpati, Mughini, Mieli, Deaglio e il conto sarebbe tanto lungo che non finirei.


Questi nostri astuti e navigati ex amici, esperti in lavaggio del cervello, detto anche Comunicazione e Giornalettismo (dal Tg ai libri, agli articoli su Vanity Fair di alcuni), si renderanno conto, che nel momento della verità, le loro abilità non valgono niente, se non a peggiorarne le posizioni. Furbi come sono, non capisco perché, come lo capiamo noi, che non siamo poi così cretini, dal momento che eravamo assieme, molto tempo fa, non cominciano a prendere il largo, fiutando aria di quella veramente avvelenata. Forse credono di poter gestire, dai video delle TV e dai giornali, la situazionaccia che entro due anni al massimo si profilerà, contando sul loro appeal e sulle loro belle faccine da simpatiche e franche carognette. Santoro, l’ex di Servire il popolo, ne è un esempio, e al momento gode di una schiera di seguaci di almeno due milioni di giovanotti. Bastano, quando i conti bancari si svuoteranno e i servizi non ci saranno quasi più? Basterà dire, io l’avevo detto, io sono con voi, a quella signora che muore di parto, o al pensionato che si lascia allo stato brado, assieme al malato di mente, privato di ricovero essenziale?


Va bene, poi vedremo, e non saremo noi, che in tutto facciamo al massimo 10 mila persone, che le altre sono tutte nella scuola, sindacato e tifosi dei Lerner e Santoro. Di certo non li caricheremo con noi, quella gente che ora ci ride in faccia e dopo ci vorrebbe eleggere a loro rappresentanti. Vadano a c…o. Protestino ora, vadano a Montecitorio a tirar le monetine, e sotto la Rai, quando passa Santoro, a spu…li sulla auto di servizio.






Allora: come già scritto in altro post, Marrazzo Piero, è certo che rientrerà da mamma Rai, ovviamente Rai3, dove il Sen. Russo Spena, nella Commissione, e grande amico suo e prima ancora di suo padre, farà da guida per il rientro del grande Piero Marrazzo. Naturalmente sarà il perno di inchieste e programmi, ma almeno per adesso, si negherà alla nostra visione. Insomma, la Rai non può perdere il Marrazzo, né Santoro, e gli italiani li reclamano.






Seconda news: il debito Pubblico vola al record di 1.827,104 MILIARDI DI EURO, con un incremento di soli 73 mila milioni di euro, cioè 73 miliardi, da maggio 2009 a maggio 2010. Bel colpo, appena il 4,2% in un anno, una inezia. Ma pensate che, con i bot che rendono cifre negative (se li acquisti ti rendono lo zero assoluto), quante cose si potrebbero fare con 70 miliardi di euro? Quante case, ospedali, stipendi, servizi, lavori pubblici. Va bene, gli italiani lo vogliono.


Si avvicina quindi la soglia del 120% del debito sul Pil, mentre la Francia, sfonda, così titolano i giornali, il 74%.


Quindi, ci stiamo avvicinando, a grandi passi, al momento della verità. I vostri Bot sono coperti dallo stato, che li emette e non vi dà niente, anzi, dovendo darvi un interesse negativo, vi copre a zero. Insomma, siccome occorre pagare gli interessi a Francia e Germania, oltre alla Cina, che sottoscrivono i nostri Bot, a noi, non ci danno un ca..o. Hanno varato una manovrina da 25 miliardi, ma a breve ne dovranno fare un’altra da almeno 7 miliardi, per reggere in piedi certi servizi, già allo sfascio. Sarà tutto inutile, perché i conti così come vanno adesso non si reggono e questo lo capiscono bene tutti gli italici. Se agli italiani va bene così, poi nessun pianga! Meno che mai i Veltroniani, Berlusconiani, Finiani e Bossiani, e ci metto per primi, i Bertinottiani e Casinisti.






alberto marini scrive:


20 luglio 2010 alle 03:43


Faccio un piccolo cappello, diciamo un’appendice, una prostata.






Ma poi, quell’ex Servire il Popolo, Santoro, Lanzillotta, Pollastrini, cosa ha fatto sentire delle registrazioni e intercettazioni della Daddario? Quasi nulla!


Perché delle vere e proprie orge, delle disposizioni del Berlusconi che vuole la Daddario farla leccare da un’altra amica, delle sue abitudini (invidiate da tutti, lo so) a stendersi e giacere con due o tre donne, e a disporre atti tra di loro e guidarne le pratiche eccetera (tutta roba che anche il cappellano direbbe che farebbe anche lui se potesse, a casa sua, ovvio e con soldi suoi), il Sant’oro, l’uomo della sinistra giornalistica resiliente, il guru dei culattoni raccomandati o degli aspiranti culattoni, dei giovani sindacalisti o aspiranti tali, di coloro che vogliono solo un posto nella scuola, o in comune, o anche alla Ausl, tanto basta uno stipendio da 1600 euro al mese, responsabilità, nisba e rischi di perdere il posto, meno di nisba, non HA DETTO NE’ FATTO SENTIRE N U L L A.


Il motivo è semplice: Sant’oro è quello che sono sempre state quellla gente come lui, giocano da una parte e si prendono tutti i benefici. Ma forse, entro una ventina di mesi, qualche st..zo finirà in testa anche a questa gente quà. Io lo spero. Gilioli, continui a fare il Travaglio del blog, trovi tutta la robina funzionale al discorso di una parte, come Porro, non fa la stessa cosa? Li conosciamo questi giochetti e sono ben codificati dagli “esperti” di comunicazione di Google, su come impostare un blog. Se ti sono sfuggiti, ti allego il link.


Are you ready for the Change? Is there someone really live and free?


al e Benedetta Broccoli for


http://perdentipuntocom.blogspot.com/






maA scrive:


20 luglio 2010 alle 10:53


Bah…eh con questo Sant’Oro, saremmo un po’ stufi delle prese per i fondelli: non piace, c’è chi non condivide ciò che fa o dice, bene… ma non c’è bisogno di storpiare i nomi come fa Fido Bau quando gli argomenti vengono meno.Incominciate a rispettare anche voi…iniziando dalle donne in politica cui si dovrebbe ribattere sugli argomenti e non sull’avvenenza o le fattezze, offendendo.






alberto marini scrive:


20 luglio 2010 alle 19:08


Stanco di Berlusconi? Perché non vanno a tirargli le monetine quando passa con le scorte, come ai bei tempi del post Capalbio, quelli di fine Craxi?


Sei seduto su una montagna di debiti, e l’unica cosa che sai dire è “non storpiamo i nomi?” Ma in che mondo vivi?


Credi che noi siamo tra quelli che ce l’hanno su con Santoro perché sono pro Berlusconi? Se ce l’abbiamo con Santoro e i suoi seguaci è solo perché non dice nulla di quello che tutti noi sappiamo, anche solo sul caso Berlusconi -Daddario, solo per fare un esempio, ma sono decine gli esempi che si possono fare.


La verità è che è più facile stare dentro un bel recinto, da cui sentirsi protetti, con lo stipendio che arriva a fine mese. (io lavoro come medico, con due ambulatori e sai perché? Perché da me arriva la gente reflua dalle visite da quattro soldi che gli fanno nel servizio pubblico, altrimenti quelli come me non batterebbero chiodo. E dovrebbero entrare nel partito, massoneria eccetera, per poi farsi dare un posto nella Ausl, a fare un ca…io.


Amico, apri gli occhi, tanto i 73.000 milioni di euro in un anno, stanno sulle tue spalle, poco sulle mie che li ho a S. Marino e tutto legale al 150%.


Sai che ci sono convenzioni tra stati, per cui si possono sottoscrivere bot e roba varia di S Marino? Te ne hanno mai parlato gli amici da Santoro?


Casini ha detto che Tremonti ha tenuto a posto i conti pubblici: ma quei 73 miliardi in un anno, non contano? E qualcuno se li è presi e messi in tasca, sotto forma di Cig, contributi alle imprese, servizi improduttivi (ricordati perché quelli come me lavorano), e sprechi vari alle macchine politiche e alla stampa.


Ti offende anche questo? Sono argomenti che non contano? Hai anche tu due lauree e tre specializzazioni come il sottoscritto? Credi all’intellighenzia di sinistra, o ai guru dell’impresa alla Tremonti e Marcegaglia e Marialina Marcucci? TI do un consiglio e a gratis: se ne hai, stai attento ai tuoi soldini, perché entro 20 mesi ne vedremo delle belle, con Berlusconi ormai completamente fritto. E non basterà dire che la colpa è sua.


Ciao MaA e se vuoi replicare, articola argomenti, argomenti veri, che richiedono riflessione e almeno un migliaio di parole per esprimerli.




http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/07/19/%c2%absimpatia-a-prima-vista%c2%bb/comment-page-1/#comment-450282