Sistema Liberticida Toscano, Asl, Ospedali, Associazioni.

Regione Toscana, Province, comuni, associazioni, circoli, asl, aziende consortili,
 cooperative, televisioni e radio, tutto serve per asfissiare la libertà. Il bello è che da una parte ci sono le associazioni che promuovono feste ed eventi per  far divertire i giovani alle feste, con banchetti pieni di cibo e bevande alcoliche, e dall'altra tutte le associazioni che devono far vedere come sono brave a partecipare ai progetti di prevenzione delle dipendenze e abusi di alcol. Insomma, fanno tutto loro.
Il PROGETTO "NON LA BEVO", che viene promosso nel 2006 dall’Azienda USL 12 di Viareggio (SERT e Promozione della Salute), Unicoop Tirreno e Croce Verde di Viareggio e riproposto nel 2007 in seconda edizione con la collaborazione di altre agenzie sia pubbliche (Provincia di Lucca, Comune di Viareggio) che del terzo settore (Associazione Europea Familiari e Vittime della strada, ACAT Versilia, CEIS di Lucca, CREA, Gruppo Scout Agesci Viareggio, etc.), trae quindi origine dalla constatazione della rilevanza del fenomeno dell'abuso alcolico specie fra i giovani e giovanissimi in contesti di aggregazione e festività come i rioni del carnevale, CRODA, etc... e del binomio sempre più stretto e perverso nella testa dei giovani tra divertimento e "sballo" provocato