Berlusconi potrebbe tentare il colpo di coda finale. Prima della fuga...?

Articolo del 01 Nov 2010 riaggiornato. Attenzione gente. La fine politica di Berlusconi sembra ormai ampiamente segnata
 e lui lo sa benissimo, assieme ai suoi consiglieri e strateghi, oltre che ai tanti paraculo che lo circondano (e di cui dovrebbe liberarsi già da ora, anche se tardi). Ma quello che si potrebbe prospettare, non è la sola fine di Berlusconi come carriera politica, ma anche la fine del sistema bipolare nato dall'inciucio, dal patto della crostata, cui hanno preso parte anche quelli del Pd e anche le altre componenti di centro. [Qui quello che diceva Cossiga  QUI]
Perché dico questo? Perché alle prossime elezioni si prospetta la debacle dei due grandi mega contenitori che si chiamano PdL e Pd, che se fino ad oggi assommano  in due circa il 60% dei voti espressi, potrebbero scendere al 50% o poco più, praticamente sprofondando nell'insipienza e nell'impossibilità, sia pure con i loro due alleati, Lega Nord e IdV, di governare, proponendosi come le uniche due forze alternative (voto utile, vi ricordate?).

In questo cambio o meglio implosione del bipolarismo e bipartitismo, altri attori politici saliranno e magari si comincerà a parlare di riassetto del sistema televisivo e della concorrenza tra emittenti, nonché magari l'abolizione dei contributi all'editoria, veri nodi gorgiani della politica italica, a mio parere e che gli squallidi personaggi del Pd non vogliono proporre nemmeno (patto della crostata).

In questo scenario, non è insensato pensare che il Berlusconi, rischi di perdere il suo dominio mediatico e industriale e per questo ritengo possibile un suo tremendo e ultimo colpo di coda, che potrebbe arrivare molto in alto.
Abbiamo solo noi di perdenti, notizie di un messaggio ai supportes che cercherà di raggiungere l'obiettivo di mobilitare e radicalizzare lo scontro politico fino a condurlo sull'orlo dell'irreparabile, minacciando la rivelazione di notizie bomba da buttare in faccia agli avversari politici di sempre, da considerare suoi nemici giurati.
Insomma, ormai a Berlusconi, resta solo la fuga forse nel paradiso dorato che ha pochi mesi fa acquistato in terre tropicali lontane, anche perché sembra in arrivo ulteriori carichi giudiziari (a nostro avviso anche pretestuosi) e tutti con esito infausto per il povero Berlusconi.
Chiaramente capiamo che in ballo non è la partita politica del Berlusconi ma anche quella economica (televisioni e giornali).

a. marini   for   perdentipuntocom.blogspot.com



Attention people. The end of Berlusconi's policy seems to have many signs and he knows he and his advisers and strategists, as well as the many Paraculo around him (and which should be free as of now, even if late). But what could be envisaged, not only the end of Berlusconi's political career, but also the end of the bipolar system dall'inciucio born, the impact of the pie, which was also attended by those of the PD and the other components of the center .

Why do I say this? Why the next election promises to the debacle of the two large containers that are called mega PdL and PD, that if you add up to date in two about 60% of the votes cast, may fall to 50% or so, almost sinking nell'insipienza and unable, even with their two allies, the Northern League and IDV, governing, serving as the only two alternatives forces (useful vote, do you remember?).

In this exchange, or rather implosion of bipolarity and bipartisanship, other political actors will go up and maybe start to talk about restructuring the system and the competition between television broadcasters and even the abolition of the contributions to publishing, real nodes gorgiani policy Italic in my opinion and that of Pd seedy characters not even want to propose (Pact of the tart).

In this scenario, it is not unreasonable to think that Berlusconi, you risk losing your domain, and the media industry and for this I believe can be a tremendous and his last gasp, which could reach the very top. We'll see.
a. for marine perdentipuntocom.blogspot.com
 
 
Atención personas. El fin de la política de Berlusconi parece haber muchas señales y él sabe que él y sus asesores y estrategas, así como los muchos Paraculo a su alrededor (y que debe estar libre a partir de ahora, aunque tarde). Pero lo que podría preverse, no sólo el final de la carrera política de Berlusconi, pero también el final de la dall'inciucio sistema bipolar nacido, el impacto de la torta, que contó también con los de la DP y los otros componentes del centro .


¿Por qué digo esto? ¿Por qué las próximas elecciones se compromete a la debacle de los dos grandes contenedores que se llaman mega PDL y PD, que si se suman a la fecha en dos alrededor del 60% de los votos emitidos, podría caer a 50% o menos, casi se hunde nell'insipienza e incapaz, incluso con sus dos aliados, la Liga Norte y IDV, de gobierno, que actúa como sólo dos fuerzas alternativas (voto útil, ¿te acuerdas?).

En este intercambio, o más bien la implosión de la bipolaridad y el bipartidismo, otros actores políticos se suben y tal vez empezar a hablar de la reestructuración del sistema y la competencia entre los operadores de televisión e incluso la abolición de las contribuciones a la publicación, los nodos de la política real Gorgiani Cursiva en mi opinión y la de los personajes Pd sórdido ni siquiera quiero proponer (Pacto de la tarta).

En este escenario, no es descabellado pensar que Berlusconi, se arriesga a perder su dominio, y la industria de los medios de comunicación y para ello creo que puede ser un enorme y su último aliento, lo que podría llegar a la cima. Vamos a ver.