Perla Genovesi,pentita, droga ed escort a feste anche entourage Berlusconi?

La notizia è di poche ore fa, la scrivo ora che mi sono giunte alcune mail in merito
 al dailypaul. Vi dico subito che è una storia vecchia, che già abbiamo sentito con Tarantini e le sue 350 squillo o puttane di alto bordo e la coca, però questa volta le sorprese potrebbero essere veramente eclatanti e ad ampio raggio.

Arrestata questa estate durante un'operazione antidroga assieme ad altre persone, la signora Perla Genovesi, parmigiana, ex segretaria dell'ex Senatore PdL Enrico Pianetta, (lombardo), ha aderito alla legge sul pentitismo, e ha come è logico, iniziato a collaborare e a vuotare il sacco, affermando che nel suo ruolo di trasportatrice di cocaina, sarebbe stata testimone di traffici che coinvolgono persone vicine anche (ma non solo) all'entourage di Berlusconi (ma non Berlusconi). Insomma la solita vicenda di mercimonio e traffico di escort, squillo e coca. Una normale vicenda dei nostri giorni, niente di più.

Come di rigore, la procura di Palermo (antimafia e antidroga), ha smentito che vi siano state simili dichiarazioni e di averne ricevute per scritto. Ma non ha negato che esista una collaboratrice di giustizia nella signora Genovesi.
Insomma, al momento, gli unici a saperne qualcosa sarebbero solo i professionisti dell'informazione (pochi) e i blogger. Come nel caso Evelina Manna, o della  Virginia Sanjust di Teulada. [leggi QUI]
Eccola radiosa su Facebook e dopo l'arresto  -Free Image Hosting at www.ImageShack.us-Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Però vi dico di più: Perla Genovesi era una trafficante internazionale di droga,
 insospettabile (assendo assistente parlamentare), che arrestata ha iniziato a parlare di un giro di escort e cocaina attorno ad alcune serate organizzate da esponenti politici del Pdl fra la Sicilia, Roma, l’Emilia Romagna e la Lombardia.
“Sono entrata nel giro delle feste del presidente”, le dice una amica, escort di lusso, che avrebbe spiegato di essere andata anche a Villa Certosa, la residenza estiva di Silvio Berlusconi in Costa Smeralda. Guardate che roba di prima classe, una delle "Vergini che si offrono al Drago" per soli 10000 euro, pare (da facebook).  Free Image Hosting at www.ImageShack.us Una delle migliaia di squillo di lusso di oggi, la splendida sig.na Nadia Macrì, dal sito civetta di Facebook. Naturalmente queste "escort" di solito fanno tutto, compreso la bevuta finale.
 NADIA MACRÌ, METEORINA MANCATA, ARCORINA DI SUCCESSO - TAORMINA RINCARA LA DOSE: “IL MINISTRO BRUNETTA ERA FORTEMENTE COINVOLTO, MOLTO PRESO, E MI HA PRESSATO CON INSISTENZA PER SEGUIRE IL CASO. SOLO DOPO CAPII CHE LA MIA CONSULENZA LEGALE ERA PARTE DELLA CONTROPRESTAZIONE” - L’EX MANAGER DI NADIA, PUPILLO DI MORA E PIGMALIONE DI NOEMI E BARBARA GUERRA: “ERA INSTABILE. PARLAVA DI MARCHETTE E INDICAVA I SUOI CLIENTI DURANTE CENE IMPORTANTI. LA PRESENTAI A FEDE, NON LA ASSUNSE, MA LA INSERì NELL’ ‘ARCHIVIO’ DELLE RAGAZZE DA PORTARE DA BERLUSCONI”…
Ho, a proposito, la mamma di Naomi, a suo tempo faceva la velina a Canale 21. Quando si dice il talento.

Free Image Hosting at www.ImageShack.us-Free Image Hosting at www.ImageShack.us-Free Image Hosting at www.ImageShack.us
Le foto dello spettacolo sono prese da La Notte delle Sirene del 2006, anche se il sindaco di Reggio Calabria, nel 2009 ha dichiarato che: Noemi Letizia non era parte del cast del programma trasmesso su Rai2 nel Luglio 2006. Infatti, si vede.


Così, adesso, pure la Procura di Palermo ha finito per occuparsi del giro di escort che avrebbe gravitato attorno all’entourage del presidente del Consiglio.
Ma sembra, pare, forse, si vocifera, che dall'operazione Perla Genovesi, siano scaturite le vicende che riguardano la nostra amica minorenne marocchina, quella del giro delle discoteche e della Lap Dance, che era residente con la famiglia proprio in Sicilia e già finita in una inchiesta che riguardava saloni di bellezza, massaggi ed escort, si insomma giovanissime prostitute di lusso, terminata con la sua identificazione nel 2009 a Milano.
Sapete benissimo che giro di ragazzette, coca e soldi passa in certi locali della Milano bene e della Roma bene. Capite l'aggancio? Sesso, coca, soldi e potere; la coca magari la riforniva anche la signora Perla e le ragazzette che ruolo svolgono? In genere queste fanciulline ingenue sono sia veicolo che utenti di coca e sesso, distribuiti e fruiti grazie ai pagatori finali, i facoltosi rampolli della Milano da bere e non solo. [la storia di Rudy è QUI]
C'è di più, a leggere le carte (al momento segretissime) delle dichiarazioni già depositate in Procura a Palermo: sembra che il Ministro Renato Brunetta abbia fatto una cortesia a una signora cui stavano per togliere il figlio, per intecessione della signora Perla Genovesi.
Ecco cosa dice Brunetta al proposito: "Era il 2006 e a un convegno elettorale incontrai questa Perla Genovesi che all'epoca faceva l'assistente parlamentare dell'ex senatore del Pdl Enrico Pianetta. Mi fece presente il caso di una sua amica che, in lacrime, mi disse che stava vivendo una brutta storia legata alla questione dell'affidamento del figlio di un anno, un anno e mezzo, che le era stato portato via o le stava per essere portato va. Allora, come al solito, ho cercato di aiutarla e ho fatto un paio di telefonate ad avvocati matrimonialisti, perché fosse assistita e le dessero una mano. Cosa che poi avvenne. Ma come andò poi la cosa non saprei dirlo, non ho saputo più nulla".
Benedetta Broccoli  for   perdentipuntocom.blogspot.com