Cina, la super bolla immobiliare e debito sono al collasso.

Tiziano Terzani forse non ha fatto a tempo a vedere i prodromi del crollo del
Nuovo Impero Cinese, ma nel video che accludo (uno dei tanti),
 potete vedere con i vostri occhi che se andate in Cina con diciamo 100mila
 dollari, vi comprate almeno tre appartamenti situati in un centro di lusso, con tanto di servizi sportivi e piscina coperta (e forse anche di taxi gratuiti per fare shopping). Appena arrivate all'uscita dell'autostrada, una folla di ragazzetti e agenti immobiliari vi prenderà d'assalto per proporvi i migliori immobili.

La macchina non si ferma e per spingere al massimo la locomotiva produttiva cinese, sono giunti al punto che intere città, in fase di avanzata costruzione (roba da 10 milioni di abitanti per capirci), sono praticamente deserte a distanza di anni dal termine dei lavori di interi quartieri.

Probabilmente una sorte simile è toccata alla Spagna, che in venti anni ha disboscato e cementificato intere zone lungo costa, creando lussuosi campi da tennis e da golf, con conseguenze che tra pochi anni saranno tangibili anche dal punto di vista della biodiversità (fenomeno della desertificazione avanzata).

Daltronde, non c'è miglior metodo per sollevarsi da una crisi che costruire e cementificare: basta trovare da vendere.

Qui l'analista Jim Chanos su Bloomberg Tv afferma che il Debito della China è probabilmente peggio di quello europeo, e comunque assai peggio di quanto loro (gli uomini del governo cinese) fanno intendere a noi occidentali.


La verità è che stanno contrabbandando robaccia da quattro soldi, realizzata con stipendi da fame, per acquistare quote di debito dell'Occidente, in modo da cercare di salvarsi dal loro molto probabile scoppio.

Qui il solito Alex Jones, (nome sconosciuto a quelli del Tg3), dopo aver predetto una settimana prima, l'attacco alle torri gemelle, in un collegamento con Lindsey Williams si fa scappare che la guerra contro la Cina sta per iniziare nel 2012.
Iniziare non significa fa partire gli aerei e le bombe, ma significa mettere giù le strategie iniziali di attacco e difesa, come provocare il conflitto eccetera.



Sapete che vi dico: che se in Italia si riesce a far pagare un poco di tasse ai dentisti e avvocati , idraulici e biscazzieri vari, se si ferma quell'emorragia di soldi diretti alla voragine del Sud, credo che siamo messi non peggio della Germania e Francia. Ma come sappiamo, ottenere risultati in questi due punti è una Missione Impossibile, Off Limits per chiunque.