L'Unità è stata uccisa, ma risorgerà, forse.

Hanno ucciso l'Unità! E' questo il titolone delle 16 pagine vuote con cui è uscita in edicola per l'ultima volta, forse, l'Unità. Non sappiamo chi l'ha uccisa, ma stiamo facendo tutti gli sforzi per agguantare gli assassini. Certo, se solo si pensa alla folla di lettori vantati dal quotidiano, si tratta veramente di un killeraggio mediatico senza precedenti. Forse è una manovra del Berlusca, che tramite la sua fiduciaria Santanché vuole mettere le mani anche sul simbolo del vetero comunismo de noantri. Intanto la Signora Concita De Gregorio ce la dobbiamo sorbire in Rai, e ben pagata, in una delle rubriche seguite dallo 0,07% di share: meglio Cieli, mio marito! e il suo cazzeggio retrò in finta salsa neo femminista.